mercoledì 6 agosto 2014

appunti sott'acqua...

Le dovevo una foto alla mia mascherina… è con lei che ho scoperto le meraviglie del sommerso…dai pesci variopinti del mar rosso ai fondali ricchi di ogni specie di coralli della barriera ..ai semplici ma affascinanti giochi di luce che con le loro forme cangianti cullano la mia anima bambina….

Oggi  un gruppo di alici.. che viaggiano in “formazione”, al mio arrivo, seppur silenzioso, ha improvvisato una danza intorno a me e mi sembrava di avere un mantello lucente addosso…sono così armoniose…

E’ stimolante poter osservare a poche decine di centimetri tante specie diverse di pesci:  occhiate, dentici, ricci, meduse..ed altri di cui devo cercare i nomi.. e l’acqua che gioca rifrangendosi negli scogli e sembra faccia le capriole.  Anche i fondali più modesti risplendono d’argento: piccoli minuscoli fiori bianchi a forma di scodelline vibrano all’unisono sui loro steli sottili come la seta, ed un granchio nero li osserva dalla sua casetta.

Non ho più voglia di  uscire dall’acqua, mi sembra di volare e  guardando in su, al pelo dell’acqua incontro altri piccoli pesciolini  che sembrano voler andare ad esplorare cosa c’è fuori dal loro ambiente…

Il tutto accompagnato dalla musica del mare dalla sonorità opaca e  avvolgente sempre uguale e sempre diversa…con i suoi adagio e le improvvise impennate di allegro..

E comprendo.... che il mio stato d’animo  è lo stesso di quando si è innamorati.





N.B. le immagini sono tratte dal libro "Mare" di  Chiara Carminati e Lucia Scudieri

martedì 1 aprile 2014

Siamo nati per leggere...e per ascoltare ..storie bellissime




Leggere  ad alta voce le storie  ai bambini è davvero  un bel regalo  e così... 

con una valigia piena di libri, insieme a Barbara  Tatti, la bibliotecaria di Marina di Campo  che  ha organizzato una settimana di letture nelle scuole e in biblioteca...  ho iniziato  questa piccola bellissima avventura con  i bambini del nido della materna sia di Marina di Campo che di San Piero.




 E' sempre una grandissima emozione mentre si legge vedere tanti occhi stupiti davanti a un palloncino rosso.... che  pian piano, nel silenzio, pagina dopo pagina, si trasforma in una mela, poi in farfalla, fiore..e quando arrivano  vento e pioggia.. in un ombrello  amico. E poi sentire l'affetto dei bambini che ti vogliono dire il loro nome perchè anche tu ti ricordi di loro,  e vederli attraversare le storie raccontandoti per associazione di idee la loro vita quotidiana,  e poi ridere a crepapelle ..in modo contagioso...e stringersi in cerchio sempre più stretto intorno al libro e a me...

i libri  da noi  scelti sono piaciuti ai bambini... che sono tornati con i genitori in biblioteca per prenderli in prestito o per riascoltare nuovamente le stesse storie...:










Con due libri abbiamo organizzato anche due animazioni:  la costruzione di un libricino  ispirandoci a quello di Hervé Tullet: Un libro...
 che poi i bambini si sono portati a casa.

Questi i libri letti....per chi volesse rileggerli.


Il palloncino rosso di  Iela Mari
I  cinque Malfatti di Beatrice Alemagna
Abbaia George di Jules Feiffer
Guizzino di Leo Lionni
Nel paese del mostri selvaggi, di Sendak
Buchi e bruchi di Gek Tessaro 
Dall testa ai piedi di Eric Carl
Un libro di Hervé Tullet 
Simone acchiappasuoni di francesco Altan
Il fatto è di  Gek Tessaro

 ecc ecc ecc...






lunedì 31 marzo 2014

E qualcosa rimane...

Ricordi di famiglia

Sollecitata da E  qualcosa rimane , la mostra organizzata a Bologna  nella biblioteca Casa di Khaoula, via di Corticella 104, sono andata a curiosare tra i libri della biblioteca di mio nonno Guido, perché ricordo quanto egli studiasse.. e amasse leggere.  E gli sono riconoscente per aver scritto a ottant’anni con grande lucidità per me e mia cugina le sue memorie.
I libri che ho ereditato sono antichi, alcuni rilegati da lui stesso, altri ormai sfascicolati, ma ne tengo cura  con amore e rispetto. La sua passione per gli studi  si è rafforzata quando perse suo padre a soli 12 anni  e la famiglia rimase senza  alcun sostegno. E ricordo con tenerezza, anche se mio nonno era burbero, che tutti i pomeriggi quando andò in pensione si metteva a studiare alla sua scrivania e a ri-tradurre Goethe, dopo aver studiato il tedesco seguendo le lezioni ERI alla radio.
Aveva l’abitudine di sottolineare i passi per lui più interessanti nei libri e di farci accanto i suoi commenti. E sapevo di aver visto a volte dentro le pagine articoli di giornale  attinenti al testo, vecchie cartoline… e molti segnalibri  “improvvisati’.
Ringrazio questa mostra che ci fa ritrovare cose curiose,  riflettere sulla dimenticanza e che mi ha fatto riprendere in mano libri amati...










sabato 31 agosto 2013

l'amicizia in vacanza...

questo anno mi ha riservato molte sorprese..  una di queste, il circolo pickwick.
un gruppo di amiche che si incontrano settimanalmente e lavorano ognuna nel modo creativo che le è proprio: cucito, ricamo, preparazione del presepe, scambi culturali e relazionali, letture  e ..chiacchiere   (  in questo sono forte :-)   )  
dopo prove estemporanee di cene e gite...si è organizzata la prima vacanza  insieme.  
Molto diverse ma con la passione comune della condivisione... 
eccoci ospiti  della capostipite...all'Elba.

questo è stato il suo benvenuto <3 p="">

e queste le amiche mie...
Giornate serene, allegre, che riportano alla spensieratezza e alla leggerezza di quando si ha qualche decina d'anni di meno.
e così...
goduriose colazioni...

splendidi bagni in spiagge più o meno conosciute... e  nascoste


                                                                 con cieli grigi


                                                                              o lucenti..


 circondate sempre da grandi bellezze

 e così abbiamo goduto di panorami dalle montagne dell'isola e di splendidi tramonti...
tanto che ci siamo organizzate  un bel bagno
.e poi  cena con aperitivo al tramonto... sulla corsica.


( non sembra un quadro di Hopper?)

E' bello riscoprire luoghi già conosciuti con persone amiche...
gli scorci di marciana marina


 e  di marciana alta





perchè qualcosa di nuovo c'è sempre... qualche artigiano con la sua storia da raccontare... ad esempio 
quella del folletto  unzipo ( in toscano non si può...: -)
che ci ha fatto vivere l'atmosfera medievale...
potete saperne di più qui. http://www.youtube.com/watch?v=9uP_0dFsW_w




 ma anche  qui...abbiamo lavorato con le mani....

 e i sogni li abbiamo messi nelle barchette


 alla prossima avventura !





















venerdì 5 luglio 2013

una vacanza "armoniosa"





Immersione totale in un paradiso naturale, silenzio e il solo rumore del mare, del vento, dei canti dei gabbiani...un maestro eccezionale dell'anima e del corpo Li Rong Mei,  istruttori da osservare e seguire, ritmi calmi ma intensi, un gruppo di amici da scoprire...la condivisione di tutto ciò con mia figlia..
la vacanza alle Tremiti in sintesi è stata questo.



Tutti i giorni pratica del Taji Chi per varie ore al giorno davanti al mare.

Chi  non conosce il Taij Chi...come me fino a pochi mesi fa, non sa il benessere che questo può portare: è una disciplina che riporta al centro di se stessi, ad ascoltarsi, a lasciare che mente e corpo si sintonizzino in modo che ognuno possa essere il complemento dell'altro, in armonia.

Impossibile? Lo sembra in effetti per come siamo abituati a controllare tutto con la mente, ad  abbandonare solo parzialmente il corpo, che spesso invece irrigidiamo, non respirando neanche appieno.

Ma pian piano, ascoltando e osservando qualcosa inizia a cambiare dentro di noi..il cambiamento è lento e non si finisce mai  la ricerca  dell'equilibrio..

Una vacanza diversa, tramonti suggestivi, risate schiette, ambiente piacevole nel fresco dei pini,



e poi...isola stupenda San Domino...ricca di cale e calette...una più bella dell'altra




che dire...le immagini parlano da se... sentite i profumi mediterranei..?

                                                        mirto, elicriso...
e per finire qualche tramonto...




a rivederci San Domino!